Pubblicato in: ISLANDA

Come fare un viaggio low cost in Islanda

Islanda low cost, è possibile? Io dico di si….

Se avete veramente voglia di visitare l’Islanda e avete un po’ di spirito d’avventura e d’adattamento allora seguitemi: vi dirò come andare in Islanda low cost!

Innanzi tutto vediamo quali sono le cose che costano di più in Islanda:

  • il noleggio dell’auto
  • gli alberghi
  • i ristoranti

Detto questo come fare a risparmiare?

Seguite questi 3 consigli:

Noleggio auto adeguato al viaggio

Noleggiare un auto a due ruote motrici invece che 4×4 se non si prevede di andare nel centro dell’isola (dove è necessario un fuoristrada) oppure se proprio avete necessità di un fuoristrada le soluzioni sono 2: andare in 4 per dividere le spese oppure noleggiare auto più vecchie. Noi abbiamo noleggiato un Suzuki Jimny molto datato, si risparmia molto sul noleggio. La compagnia che abbiamo usato è Blue Car Rental e ci siamo trovati molto bene.

il nostro suzukino

L’Islanda ha una strada asfaltata lunga 1300 km che fa tutto il giro dell’isola che si chiama, non a caso, Ring Road (Hringvegur in islandese). Questa strada è percorribile da qualsiasi auto e vi posso assicurare che, anche se non noleggerete un 4×4, i posti che vedrete sono talmente belli che non vi pentirete di essere stati in Islanda!

street to the sea

houses

beach in Island

 

Campeggiare

I campeggi in Islanda costano massimo 15/20 euro a notte e i prezzi variano in base a quanto sono attrezzati. Se andate in estate è fattibile, fa freddo ma con un buon sacco a pelo si può fare (un consiglio, portatevi la borsa dell’acqua calda, tutti i campeggi hanno acqua calda che sgorga naturalmente dal sottosuolo e potete utilizzarla nel sacco a pelo per riscaldarvi).

Se vi siete portati dietro il sacco a pelo e avete necessità di dormire al coperto, perché magari fuori piove a dirotto e non avete voglia di montare la tenda, quando trovate un qualsiasi posto chiedete se potete utilizzare gli “sleeping bag”. Vi faranno dormire sempre nella stessa camera ma senza lenzuola e coperte, userete il vostro sacco a pelo ma in alcuni casi risparmierete anche la metà del prezzo di un albergo tradizionale.

Se non volete portare o non avete l’attrezzatura da campeggio la potete noleggiare a Reykjavik. Noi l’avevamo noleggiata da Gangleri perché non l’avevamo ancora comprata, la prossima volta che andiamo la portiamo dall’Italia…

Nei campeggi più economici spesso ci sono solo i bagni senza doccia: c’è sempre sia l’acqua calda (anche se puzza un po’ di zolfo) che l’acqua fredda (che arriva dai ghiacciai, si può bere senza problemi). Solitamente in questo tipo di campeggi dietro i bagni si trova l’area per cucinare riparata dal vento.

Se non c’era cucinavamo così:

cook into the jimny

Poi ci sono campeggi attrezzati con bagni pubblici e docce calde (solitamente in questo tipo di campeggi l’acqua calda è acqua fredda riscaldata per cui non puzza di zolfo), aree per lavare i piatti e lavanderie a gettone, alcune volte anche cucine attrezzate con pentole e piatti.

Ce n’è per tutti i gusti.

Se non fosse per la mancanza delle docce i nostri preferiti restano quelli solitari senza servizi e senza turisti. Solo noi, la nostra tendina e il nostro jimny. Come qui:

camping in Islanda

 

Evitare i ristoranti!

A parte il fatto che le specialità islandesi non sono così tante da dover provare tutti i ristoranti, dopo un po’ la cucina è sempre la stessa…. Ad ogni modo noi cucinavano in campeggio, ci siamo portati buste di cibi liofilizzati dall’Italia, caffè e caffettiera.

Se durante la giornata se ci veniva voglia di un caffè lo facevamo:

prepare the coffee in Islanda

Una volta abbiamo mangiato in una grotta, è stato bellissimo!

Compravamo solo pane, frutta, latte…
La spesa conviene farla nei supermercati Bonus che sono i più economici.
Sono facili da trovare basta seguire il porcellino:

Bonus market

Anche i supermercati non sono a buon mercato, tutto è importato e non esistono prodotti islandesi, tutto arriva dalla terra ferma quindi è questo il motivo per cui tutto è caro. Bisogna solo cercare di portarsi il più possibile dall’Italia.
Valutate se sia meglio un volo low cost con solo bagaglio a mano e se una compagnia tradizionale in cui potete imbarcare attrezzatura da campeggio e un po’ di cibo. Tutto dipende anche dalla differenza di prezzo. Noi avevamo trovato un Lufthansa a 350 euro a testa e ci siamo portati cibo per tutte e tre le settimane con conseguente risparmio.

Qualche volta abbiamo anche mangiato al ristorante, per farvi un esempio di prezzi:
due piatti di pescato del giorno con patatine fritte (piatto tipico islandese) e due birre abbiamo speso 64 euro.

Ad ogni modo viaggiare così come vi ho suggerito non solo è economico ma vi permette di non programmare il vostro viaggio, di decidere cosa fare di giorno in giorno e di seguire il bel tempo se la perturbazione si sposta sopra di voi.

Vi permette quindi di essere LIBERI!

Potete trovare qui la mappa del nostro viaggio.

jimny
Buon viaggio!

6 pensieri riguardo “Come fare un viaggio low cost in Islanda

  1. Ciao, Sogno di andare in Islanda da una vita ma il costo del soggiorno mi ha sempre spaventata. Grazie per questi suggerimenti low cost! Mettendo in atto questi tuoi stratagemmi riuscirò a realizzare il mio desiderio. Grazie davvero *.*

  2. Un articolo molto utile! L’Islanda è un sogno nel cassetto, ma non mi ero resa conto che i ristoranti e gli alberghi costassero tanto. Ma il fornelletto da campeggio va per forza noleggiato in loco, giusto?

  3. Bella domanda… sto giusto scrivendo un articolo più dettagliato sulla nostra esperienza di campeggio in Islanda. Il fornelletto l’avevamo noleggiato così come anche la tenda e i sacchi a pelo ma se sei attrezzata puoi portare tutto da casa, solo la bombola la devi acquistare in loco perché non si può portare in aereo.

  4. Mi piacerebbe visitare l’Islanda ma ho sempre paura di finire in bancarotta ahah scherzi a parte, i costi mi frenano moltissimo, però questi consigli sono davvero utili, non sapevo si potesse dormire “senza lenzuola e coperte” negli ostelli, figata 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *